top of page

REGOLAMENTO GENERALE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA
MANIFESTAZIONE DENOMINATA LUCCA POTTERY FESTIVAL

Il seguente regolamento generale, redatto dal Consiglio Direttivo di Arte della Ceramica
Associazione di Ceramisti, ha lo scopo di regolamentare la partecipazione al Lucca Pottery Festival


Art. 1) Denominazione e scopo.

Arte della Ceramica organizza annualmente fiere, mostre,
esposizioni, congressi ed altri eventi informativi e formativi nell’ambito della ceramica intesa come evento commerciale , che come evento culturale e didattico al fine di valorizzare i prodotti degli espositori e promuovendo e sviluppando gli scambi, sia in campo nazionale che internazionale.
Nella sua mission Arte della Ceramica si propone di divulgare la ceramica in tutte le sue forme sia culturali che commerciali e anche didattiche e formative, La manifestazione ha proprio questo scopo. Le parti danno atto espressamente che il presente regolamento generale costituisca parte essenziale della conferma di partecipazione, del quale formano pertanto parte integrante e sostanziale.


Art. 2) Utilizzo degli spazi fieristici ed area espositiva.

Arte della Ceramica concede all’Espositore il diritto di usufruire degli spazi fieristici indicati nella planimetria che, previa sottoscrizione delle parti, viene allegata alla conferma di partecipazione, nello stato in cui si trova all‘atto della sottoscrizione. Arte della Ceramica si riserva comunque il diritto di apportare variazioni alle posizioni di ogni singolo espositore. L’Espositore non può esporre prodotti diversi da quelli indicati nella domanda di partecipazione ed approvati da Arte della Ceramica e non può in alcun caso cedere
la propria partecipazione a terzi.


Art. 3) Partecipanti.

Sono ammessi a partecipare al Lucca Pottery Festival i produttori italiani ed esteri, attraverso l’apposito form per partecipare alla selezione qualitativa . Le domande di
partecipazione saranno selezionate da un’apposita commissione e l’ammissione sarà comunicata senza necessità di addurre motivazioni alla partecipazione di un richiedente. Il costo per l’edizione 2024 che sarà il 1 e 2 giugno sarà di 120€


Art. 4) Saranno ammessi le seguenti categorie di partecipanti:
1. Aziende artigiane iscritte all’Albo Imprese Artigiane Camera di Commercio con codice
Ateco 234100 (Produzione di manufatti ceramici)
2. Artisti, liberi professionisti, produttori di ceramiche non in serie e pezzi unici.
3. Hobbisti produttori di ceramiche con regolare possesso di tesserino.
4. Scultori utilizzanti la materia ceramica per la produzione delle proprie opere.
5. Commercianti di ceramiche di antiquariato e modernariato.
6. Collezionisti che si propongono allo scambio di ceramiche.


Art. 5) La domanda potrà essere fatta attraverso il riempimento di un form.
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfYMh3purOdt5ha_TjWc9NWNMjlOOLqua3-
qR5fW8B6ZxYoFA/viewform?usp=pp_url

Art 6)Tempo di utilizzo - Penale.

Le aree espositive sono a disposizione dell’Espositore per il solo periodo di allestimento, svolgimento e smontaggio della rassegna fieristica e le operazioni di sgombero devono essere concluse entro e non oltre il termine indicato sul sito della manifestazione.
Le operazioni di carico e scarico dovranno essere fatte a motore spento.


Art.7) Ogni espositore avrà un cartello che è tenuto ad esporre dove ci saranno i suoi dati

Art.8) I prezzi devono essere esposti

Art. 9) Ad ogni Espositore è vietata, salvo espressa autorizzazione scritta :
a) la cessione, anche parziale e gratuita, ed il subaffitto delle aree espositive;
b) l’esposizione di prodotti o servizi non indicati nella conferma di partecipazione;
c) l’accesso agli spazi fuori dagli orari stabiliti;
d) lo svolgimento di qualsiasi forma di propaganda a carattere e contenuto politico o religioso;
e) la somministrazione di cibi e bevande a pagamento.
f) la detenzione o l’utilizzo di bombole, altri recipienti a gas di qualsiasi tipo, compresa la
distribuzione di palloncini ad elio; è severamente vietato riempire e/o conservare taniche di
carburanti o combustibili, serbatoi o le caldaie o altri recipienti per il funzionamento delle
macchine;
g) l’esposizione di macchinari in azione; tuttavia Arte della Ceramica si riserva la facoltà di
autorizzare tale esposizione come pure l’effettuazione di ogni altro esperimento o procedimento,
sempre che ciò non costituisca pericolo o molestia ad altri partecipanti ed al pubblico;
h) l’accensione di fuochi, l’introduzione di materie esplosive, prodotti detonanti, pericolosi o
maleodoranti o che comunque possano arrecare danno o molestia;
i) la riproduzione, anche fotografica, di viste d’insieme, di dettagli, di campioni e di procedimenti
esposti;
j) l’emissione di rumori di qualsiasi genere e musica, sia con che senza amplificazione, che
arrechino molestia agli altri partecipanti o ai visitatori; si ricorda inoltre che per la musica è
necessaria la certificazione SIAE;

Art 10) Divieti ed obblighi per le imprese partecipanti
È tassativamente vietata la cessione anche gratuita e/o parziale degli stand e la loro utilizzazione in qualsivoglia modo da parte di terzi.


Art. 11) Rinunce

Il ceramista ammesso che non è più in grado di partecipare all’iniziativa per sopravvenuti
impedimenti, deve inoltrarne tempestivamente comunicazione scritta alla Associazione Arte della Ceramica indicando i motivi della mancata partecipazione. In caso di rinunce, lo spazio espositivo viene assegnato ad altro ceramista, attingendo dall’eventuale graduatoria redatta per la manifestazione.


Art. 12 Esonero di responsabilità dell’Associazione Arte della Ceramica.

L’associazione è esonerata da qualsiasi responsabilità derivante da furto e/o danni a persone e/o cose durante le manifestazioni fieristiche, compreso il periodo di allestimento e smontaggio.
Rispetto del Regolamento Con l’invio della domanda di partecipazione, l’impresa si impegna a rispettare senza riserve e condizioni, tutte le disposizioni contenute nel presente Regolamento.


Art. 13 Qualora il ceramista sia stato ammesso deve accettare e sottoscrivere il suddetto regolamento

bottom of page